DevOps: l’approccio Salesforce | Community Call #013 con Matteo Franciolli

Development e Operation sono due team che dovrebbero sempre collaborare per raggiungere buoni risultati. Eppure a volte i loro obiettivi configgono, causando tensione, inefficienze e recriminazioni. Come può l’approccio al DevOps risolvere questa situazione? E, nello specifico, quali sono le caratteristiche dell’approccio al DevOps di Salesforce? Durante questa Community Call del CTO Mastermind ne parliamo con Matteo Franciolli, Cloud Architect di Salesforce.

Registrati per partecipare a questa Community Call del CTO Mastermind: clicca qui per registrarti e partecipare!

Temi che affronteremo

Fino ad oggi, siamo sempre stati abituati a pensare e a vedere team di sviluppo (Dev-elopment) e responsabili dell’esercizio (Op-erations), lavorare in autonomia, senza collaborazione, anzi, con una punta di competizione e antipatia reciproca. Sopratutto nelle grandi organizzazioni.

Questo avviene per un semplice motivo: nonostante l’intero business persegua un un unico grande fine (la soddisfazione del cliente), gli obiettivi specifici a breve termine di questi due team non combaciano.

Il team di sviluppo deve lavorare affinché vengano rilasciate rapidamente più funzionalità possibili, e quindi per correggere gli errori e le difettosità in queste. Il team di Operations invece, deve assicurare la disponibilità del servizio al 99.99% al cliente.

Si tratta di obiettivi che possono addirittura confliggere, portando così a inefficienze nel team e a recriminazioni reciproche nel caso si verifichino problemi.

In questo contesto, il DevOps si afferma come una disciplina che fornisce ai diversi team strumenti e tecniche per favorire la collaborazione, il raggiungimento dei risultati e la soddisfazione dell’utente finale.

Nel caso di Salesforce, l’approccio al DevOps prevede l’adattamento di alcune pratiche date le peculiarità della piattaforma: interamente servita come servizio software (SaaS) e fortemente orientata allo sviluppo dichiarativo (point and click o low code).

Durante questa Community Call, Matteo Franciolli ci illustrerà il funzionamento e i vantaggi di adottare questo modello.

Registrati per partecipare a questa Community Call del CTO Mastermind: clicca qui per registrarti e partecipare!

Chi è Matteo Franciolli?

Professionista dalla comprovata esperienza nel settore dei servizi tecnologici, Matteo Franciolli è un’esperto nella progettazione e nel rilascio di soluzioni per clienti di livello enterprise in ambito Salesforce, nell’esecuzione di analisi e nell’implementazione dei processi aziendali, SAP e integrazione fra i sistemi. 

Oggi Matteo è Cloud Architect in Salesforce.

Cos’è una Community Call?

Le Community Call sono eventi formativi e interattivi organizzati dalla community del CTO Mastermind fondata da Alex Pagnoni (+650 CTO, Leader Tech e aspiranti tali su Slack!).

Sono rivolte a un pubblico di Leader Tecnologici (CTO e non solo!), aspiranti tali o a Imprenditori, Founder e CEO in ambito Tech: insomma, a chiunque abbia fra i propri interessi questioni manageriali e strategiche, sempre in ambito tecnologico.

La Community Call durerà circa 1 ora e ed è prevista una sessione finale di Domande & Risposte.

Altre informazioni utili

  • La registrazione è obbligatoria: compila il form di Zoom cliccando qui o sul pulsante in fondo alla pagina per ricevere il link di accesso. Registrati con anticipo per essere sicuro di riuscire a partecipare!
  • Nella mail che riceverai ci sarà anche il link per aggiungere l’evento al calendario: non dimenticarti!
  • Per evitare imprevisti e rallentamenti, ti consigliamo di scaricare l’ultima versione di Zoom.

Registrati subito!

Per partecipare alla Community Call è necessaria la registrazione: solo così potrai ricevere il link Zoom a cui collegarti per partecipare. Fallo subito cliccando sul pulsante qui sotto!

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere